Archivio mensile:febbraio 2013

A Seatec successo per gli incontri B2B coordinati dall’ICE

Oltre 700 contatti commerciali fra operatori esteri e aziende italiane nell’area organizzata dall’Agenzia per la promozione e l’internazionalizzazione delle imprese italiane in collaborazione con CarraraFiere.

Si sono conclusi con un bilancio estremamente positivo i tre giorni di incontri Business-to-Business che hanno visto protagonisti a Seatec-Compotec circa settanta operatori esteri selezionati e invitati da ICE in collaborazione con CarraraFiere per avviare rapporti commerciali con le aziende italiani presenti alla rassegna che si è svolta dal sei all’otto febbraio.

L’ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) ha messo in campo per Seatec-Compotec gli esperti di due settori di punta, Anna Maria De Gennaro per la Nautica – Automotive e Giuseppe Oliva per la linea elettronica-chimica- ambiente che ha coordinato i contatti nei quali erano coinvolti specificamente gli espositori e gli operatori di Compotec.

Per ospitare gli incontri finalizzati a scambi commerciali è stata allestita un’area nella quale i responsabili dell’ICE hanno coordinato i lavori accogliendo e supportando gli operatori italiani ed esteri.

La delegazione di operatori esteri invitati da ICE, circa settanta, era composta da responsabili di uffici acquisti, responsabili tecnici, designers di cantieri di megayacht, distributori studi di progettazione provenienti da Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Malta, Polonia, Russia, Slovenia, Spagna, Regno Unito, Turchia, Emirati Arabi e Sud Africa.

“Le giornate sono state particolarmente proficue – dice Anna Maria Di Gennaro, dell’area nautica – automotive di ICE – ed è un’iniziativa da ripetere perché abbiamo potuto verificare nello svolgimento del B2B l’apprezzamento degli operatori italiani e stranieri. Prima dell’avvio dell’attività in fiera avevamo pianificato 640 incontri con il nostro software studiato appositamente per incrociare le caratteristiche e le richieste di domanda e offerta ed era un risultato già ottimo. Nelle giornate di Seatec abbiamo avuto richieste di partecipazione da parte di altri operatori e il bilancio complessivo è ben oltre i settecento contatti. È un ottimo risultato che ha permesso di avere un eccellente rapporto fra l’investimento e il risultato”.

Positiva, con ulteriori approfondimenti la valutazione di Giuseppe Oliva che, in sintonia con le nuove caratteristiche di ICE ha coordinato l’attività e gli incontri dell’area elettronica-chimica-ambiente che coinvolgono direttamente gli espositori e i visitatori di Compotec.

“Nella nostra area abbiamo avuto oltre 200 incontri B2B e sui risultati avremo un feedback nelle prossime settimane. Abbiamo avuto modo di acquisire, nell’ambito dell’area Compotec anche tanti contatti di qualità con i visitatori oltre che con gli espositori, raccogliendo informazioni utili per sviluppare progetti specifici ma anche per segnalare ai partener esteri opportunità di business con le aziende italiane. L’ICE, che ha come mission lo stimolo dell’innovazione e la valorizzazione delle eccellenze della tecnologie italiana, ha tutte le motivazioni per proseguire azioni di questo tipo anche nelle prossime edizioni”.