Archivio mensile:aprile 2012

Prestiti: ogni mese 1000 italiani ne chiedono uno per fare un ritocchino

La bellezza prima di tutto, anche della crisi. A riprova di questo portiamo un dato: ogni mese circa 1000 italiani chiedono un prestito per farsi fare un ritocchino. Entriamo nello specifico: nel nostro Paese più di 1000 persone cercano liquidità per pagare i trattamenti estetici . Per questo si ricorre anche a enti creditizi che concedono credito da utilizzare come meglio si chiede. Guardando i dati ci si potrebbe stupire, dato che a chiedere un finanziamento per il ritocchino sono per lo più gli uomini, che fanno registrare una percentuale del 56%. Le donne, invece, sono il 44%. I richiedenti sono compresi in una fascia di età che si aggira attorno ai 40 anni. La maggior parte di questi sono dipendenti privati (53%). Tuttavia anche le categorie colpite dalla crisi, in particolar modo casalinghe, pensionati e disoccupati, chiedono un prestito per ripagare un intervento di chirurgia estetica. Ma che cifra si richiede? In media vengono chiesti circa 9.200 euro e di solito vengono rimborsati in 5 anni. Voler migliorare il proprio aspetto, ricorrendo anche al costosissimo bisturi, viene quindi prima di molte altre cose per tanti italiani che inseguono questo sogno. La possibilità di dilazionare i pagamenti favorisce questa decisione.

Il gusto siciliano sbarca a Parigi

Ieri mattina, nei locali del Sale Art Cafè di Catania, è stato presentato In Punta di Dita Paris, l’evento che dopo il successo dell’edizione catanese dello scorso dicembre, sbarca in Francia e porta a Parigi, la Sicilia delle Eccellenze.
Sono intervenuti il vicepresidente della Provincia di Catania Ruggero Razza, l’organizzatore dell’evento Andrea Graziano, e la stilista catanese Marella Ferrera, madrina della manifestazione e ambasciatrice della Sicilianità nel mondo.

“In Punta di Dita Paris è un’occasione unica per i produttori locali che, sono sicuro, affascineranno i palati schizzinosi e raffinati dei colleghi francesi. La Francia è una piazza di grandi eccellenze ma noi stiamo portando dei giovani che hanno una marcia in più: la voglia di fare e di farsi conoscere- ha dichiarato l’organizzatore Andrea Graziano – Ho l’arroganza e la presunzione di affermare che conquisteremo il mercato francese con le nostre Eccellenze”.

Grande entusiasmo anche da parte del vicepresidente della Provincia di Catania, Ruggero Razza: “Sicuramente vincente l’idea di accoppiare la cultura siciliana alla bella gastronomia francese e, in questa direzione, il Sale Art Café di Catania è stato pioniere di un nuovo modo di esportare la Sicilia, fuori dagli stereotipi che ne offuscano da sempre la bellezza”.

L’ appuntamento, quindi, è il 12 aprile nel locale parigino “Da Zavola”, nel cuore pulsante di Sant Germain. Il ristorante, dalle ore 15, aprirà le porte alla sicilianità del gusto: per l’intera giornata sono previsti momenti di degustazione di vini (Barraco, Poggio di Bortolone, Terre di Giurfo e Vivera), birre (Rocca dei Conti di Modica), cioccolata (antica dolceria Bonajuto di Modica), miele (Azienda Agricola Primo Passo) e olio extra vergine di oliva (Villa Zottopera).

Accanto a tante delizie locali anche un po’ di tecnologia applicata alla ristorazione: sarà presentato sul mercato francese RistoPad, la rivoluzionaria applicazione creata da Bizmate per la gestione telematica della carta dei vini e dei menù su iPad.

“Stiamo già realizzando una nuova versione dell’app e abbiamo ricevuto un ottimo riscontro da parte dei ristoratori parigini. Sono già pervenute in azienda decine di richieste per il territorio europeo”, ha dichiarato Antonio Sapienza di Bizmate.Tra le altre novità che verranno presentate in Francia, anche Winefit la macchina dispencer che lavora con l’argon e che offre la possibilità di spillare e conservare il vino con una versatilità unica nel suo genere.

Durante la serata francese non mancheranno i Finger Food preparati da Guglielmo Candiano e Luigi Campo, entrambi chef siciliani trasferitisi all’estero (uno in Francia e l’altro in Svizzera). Le loro delizie saranno offerte sulle “Frattaglie“, la nuova linea di piattini per Finger Food ideati e realizzati dal Maestro Vetraio Modicano Alessandro Di Rosa e dall’ azienda Thalass.