Made in Italy: il forum alimentare di Cernobbio

 

Indagine sul Made in Italy e Agripod per fare la spesa guardando i produttori in faccia

Si apre domani, venerdì 16 Ottobre, l’edizione 2009 del Forum Internazionale dell’ Agricoltura e dell’Alimentazione, organizzato dalla Coldiretti con la collaborazione dello studio Ambrosetti a Villa d’Este a Cernobbio, sul lago di Como. Il Forum, giunto alla nona edizione, costituisce l’appuntamento annuale del settore che riunisce i maggiori esperti, opinionisti ed esponenti del mondo accademico nonché rappresentanti istituzionali, responsabili delle forze sociali, economiche, sindacali e politiche nazionali ed estere.

Il Forum sarà aperto alle ore 11,00 di venerdì 16 ottobre dal presidente della Coldiretti Sergio Marini e dal presidente dell’Swg Roberto Weber con la presentazione della prima indagine sui valori del Made in Italy e sul contributo alla ripresa economica con i tempi, le priorità, le aspettative, le opinioni degli italiani, realizzato da Coldiretti-Swg.

Nel pomeriggio del 16 ottobre, alle ore 15,00, sarà presentato “l’Agripod” la prima rivoluzionaria innovazione tecnologica a disposizione dei cittadini che consente finalmente di vedere in faccia in tempo reale i produttori che realizzano i cibi posti sugli scaffali anonimi dei supermercati. “Io ci metto la faccia” è lo slogan scelto dagli agricoltori e dagli allevatori per una innovazione che permette di fare la “spesa dal contadino” anche al supermercato.


Tra i relatori con incarichi istituzionali apriranno i lavori della giornata Antonio Tajani – vice presidente Commissione – e Roberto Formigoni – Governatore della Lombardia, ai quali seguiranno gli interventi, tra gli altri, di Gianni Alemanno – Sindaco di Roma – mentre a conclusione della giornata ci sarà Luca Zaia – Ministro delle Politiche Agricole.

Gli argomenti affrontati nel giorno di apertura, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione promossa dalla Fao, sono le prospettive dell’ economia con il contributo di studiosi e analisti, la sfida della sicurezza alimentare con particolare riferimento alla fame di terra nel mondo ed in Italia con l’impatto sulla stabilità del territorio a causa della perdita di terreni agricoli, ma anche la svolta verde dell’amministrazione Obama e le forme innovative di vendita con l’esperienza dei greenmarket di New York.

Tra gli interventi, quelli di Neil Hamilton ispiratore della politica agroalimentare dell’Amministrazione Obama, Federico Rampini – editorialista, David Hallam – Trade and Market Division della Fao, Hernando de Soto – Presidente Istituto Libertà e Democrazia del Peru’, Andrea Boltho – economista, Fedele De Novellis – economista, Donato Romano – economista e Angelo Frascarelli – economista.

Via: www.coldiretti.it


Comments

comments

Lascia un commento